• Shoujo☆Kageki Revue Starlight – Episodio 01

    Ultima (?) nuova serie della stagione.
    Revue Starlight è un progetto multimedia partito inizialmente come musical sullo stile Takarazuka, l’anime è curato da Tomohiro Furukawa, un allievo di Ikuhara, per questo si può rivedere un po’ di Utena nella serie. Tra le altre cose, uno dei personaggi è interpretato da Suzuko Mimori e può darsi che chi ci segue sia suo fan dai tempi di Love Live!, mentre la colonna sonora è composta da Tatsuya Kato già visto qui in Kyoukaisen-jou no Horizon e Love Live! Sunshine.

    Ah dimenticavo, è in collaborazione con gli Omnivium.

    Staff:

    • Traduzione: Max
    • Encode/QC: Hell
    • Typeset/Timing/Varie ed eventuali: Alen

    Shoujo☆Kageki Revue Starlight 01 ~ Le ragazze teatrali

    Wakarimasu 🦒


  • Emiya-san chi no kyou no gohan – Episodio 01

    In leggero ritardo rispetto all’uscita prevista di Febbraio 2018, iniziamo con ritmi lenti l’ennesimo spinoff di Fate.
    Non aspettatevi release veloci, sarà un progetto secondario per tutta la gente coinvolta da portare avanti nei momenti morti e/o in cui ci si annoia.
    Per chi avesse fretta di vederlo, esistono alternative veloci sia in inglese che in italiano.

    Emiya-san chi no kyou no gohan (Oggi si mangia a casa Emiya) è uno spinoff della Visual Novel Fate/Hollow Ataraxia uscito nel 2016 come manga, incentrato sulla figura di Emiya e sulla sua rinomata abilità culinaria. L’adattamento animato è iniziato a Gennaio 2018 subito dopo lo special di capodanno dedicato al mobage Fate/Grand Order che già vi abbiamo portato tradotto e sta proseguendo al ritmo di un episodio al mese.

    Staff:

    • Traduzione: Mysterious Translator V
    • Editing: Max
    • Encode: Cusy
    • Typeset/Timing/Varie ed eventuali: Tomlink
    • QC: Byakko

    Emiya-san chi no kyou no gohan 01 ~ Soba di fine anno

    Itadakimasu 🍜


  • Fate/Grand Order -Cosmos in the Lostbelt- L’era del ghiaccio e del fuoco eterni, Götterdämmerung

    Eccoci con il nuovo capitolo di storia del mobile game Fate/Grand Order.

    Tra gli highlight abbiamo Sigurd l’androide bishounen, le Valchirie ma senza la Cavalcata di Wagner durante l’NP,  Sitonai loli Alter Ego e Lostbelt Caster, Scáthach=Skaði.

    Sfrutto la parte post-screenshot per ricordare Ophelia merda.

     

    Fate/Grand Order -Cosmos in the Lostbelt- L’era del ghiaccio e del fuoco eterni Götterdämmerung

    Gate of Sky!


  • Joshi Ochi! 2-kai kara Onnanoko ga… Futte Kita!? 03

    Nozoki Ana ma il buco è una voragine. E la vicina è più zoccola di Ikuno.

    Ringraziamenti speciali agli Anon per aver droppato la versione sub eng, ai Commie per aver iniziato una versione trollsub facendo droppare gli Anon, a Ilona Staller per aver sistemato il trollsub.

    Joshi Ochi! 2-kai kara Onnanoko ga… Futte Kita!? 03 ~ Giù per il buco, le mutandine volano via

    LEWD!


  • Violet Evergarden 14 – OVA

    L’avevamo annunciata ancora a suo tempo, poi tra Nettoflics e sbatta varia non ci siamo occupati della serie (che merita, in ogni caso). Non ci siamo fatti scappare però l’occasione per lavorare sull’OVA, ambientato tra l’episodio 4 e 5 e uscito da poco in home video.

    Giraffa il pranzo da Emiya soon.

     

    Violet Evergarden 14 – “Giungerà il giorno in cui scoprirai il significato dell’amore”

    Violet Evergarden, al suo servizio.


  • Love Live! Sunshine!! 2 – Episodio 13

    Èffinita anche questa E ora attendiamo il film.

    Giunti a fine serie volevo scrivere due cose su questa storia che per noi ha avuto un sapore dolceamaro. Dolce perché ovviamente è parte integrante del brand portato alle luci della ribalta dalle nostre amate µ’s, amaro perché è stata davvero sottotono sotto svariati punti di vista. Glissando ogni tipo di riflessione sulla prima serie che vede protagoniste le /akua/ (andate tutti a vederla sul canale ufficiale di YV su YT! /pubblicità), questa seconda è riuscita a mantenere la mediocrità, se non a peggiorare, quelli che sono stati gli iniziali 13 episodi.

    I personaggi, salvo alcune eccezioni, sono semplicemente divenuti dei tormentoni antropomorfi messi lì solo per fare la ricorrente scenetta stupida a ogni occasione buona. Ogni riferimento alla povera Hanamaru è voluto.

    I dialoghi (sì, mettendo le mani avanti e sapendo che per il tipo di show che è questo nessuno si aspetterebbe MAI qualcosa di profondo e ricercato) in alcuni casi hanno superato il limite dell’imbarazzante, e sarebbe bastata solo una minima cura in più per renderli decenti. “Yohane!” “Zura!” ” *verso stupido di Ruby* ”

    La trama e come essa veniva sviluppata negli episodi ci ha fatto cadere i cosiddetti per l’assurdità che ha raggiunto, riuscendo a saltare con un perfetto Fosbury l’asticella della sospensione dell’incredulità e cadere in una voragine al punto di far alienare lo spettatore da qualsiasi tipo di empatia che voleva trasmettere. La scuola chiude? Già visto nel medesimo contesto. Però ehi, ha funzionato una volta, perché non due? La scuola che chiude è a Nessunolandia e conta una cinquantina di studentesse in totale. Okay, è normale che chiuda, ed è anche normale che voi non vogliate che accada, lo accetto, sviluppate pure gli eventi su questo nodo narrativo. Creare un episodio intero sul fatto che le protagoniste, incredule del fatto che la scuola ovviamente stia chiudendo, aspettino che qualcuno si iscriva a un istituto ormai morente in mezzo al nulla alle tre di notte? E volendo anche creare dell’atmosfera emotiva su questa cosa? Nope, proprio nope. Far arrivare Kanan a distribuire drama per tutti, farmi vedere dopo MIRACLE WAVE che tutte hanno cerotti e lividi quando in realtà l’unica a fare una coreografia pericolosa è stata Chika? Nope, di nuovo nope. Non pretendo che un anime di idol dove da un cut all’altro passano dall’essere a scuola in uniforme all’essere su un palco a casissimo già cambiate sia credibile. Ma almeno coerente.

    E la cosa è un gran peccato, perché quando hanno voluto inserire lo sviluppo dei personaggi, mantenendo comunque l’atmosfera stereotipata di ogni ragazza, sono usciti dei gran bei episodi che funzionavano bene (2? 3 in totale?), come quello di Lelapo.

    Alcune canzoni sono state spettacolari, come My mai☆TONIGHT o Awaken the power, altre totalmente gettabili nel dimenticatoio, ma almeno questo punto è stato l’unico migliorato rispetto alla S1. E comunque ricade totalmente su un fattore di gusto personale, quindi non sto a dilungarmi troppo.

    Noi ci siamo innamorati del brand di Love Live!, lo abbiamo coccolato e condiviso con voi il più possibile perché aveva una scintilla che sapeva conquistare. E non lo dico perché ormai noi siamo persi e non riusciamo più a vedere la cosa in modo distaccato. Alcuni di noi erano aprioristicamente scettici con la serie nel lontano 2013, e guardate ora, siamo conosciuti come “quelli che fanno Love Live!”. Svariate persone che non erano legate all’universo idol oppure che pensavano che Love Live! School idol project non fosse una serie che potesse piacere loro ne sono divenute calorose fan e ora sono nostre amiche (Perché Love Live! unisce…, cit.). Però Sunshine!! non è riuscito nell’impresa del suo predecessore. Non ha fatto altro che sedersi sugli allori che le µ’s avevano duramente conquistato partendo da 400~ copie vendute nel 2010, davvero da quello che è equiparabile a uno 0, e con i nuovi personaggi non è riuscito a portare nulla di nuovo, creando due serie anime che non riescono minimamente a reggere il confronto con la triade di S1, S2 e The School Idol Movie arrivata prima di lui. La trama è stata fotocopiata, sviluppata in modo sì diverso ma peggiore. I personaggi, che a modo loro erano unici nonostante tutte le battutine “Ma X è uguale a Y delle µ’s”, sono stati sfruttati solo per sparare fuori meme e buttare giù dei dialoghi di circostanza. L’alchimia tra le protagoniste, che era davvero il punto forte delle prime serie, si è persa tutta e ci siamo ritrovati con una minestra annacquata che ha solo il retrogusto di quello che Honoka, Eli, Kotori, Umi, Rin, Maki, Nozomi, Hanayo e Nico interagendo insieme avevano saputo regalarci.

     

    Però è anche vero che per noi le Aqours (e porca quella puttana, si scrive Aqours e si legge /akua/, smettela di scrivere Aquors e pronunciarle /acquors/, sto guardando voi cosplayer che si spacciano “fan” del mobage e della serie) non saranno mai e poi mai le µ’s. Il nostro giudizio sarà sempre di parte, anche in piccola parte (pun intended).
    Ed è anche vero che questo post l’ho scritto mentre ascoltavo la playlist delle mie canzoni preferite delle Aqours. E che questa serie l’abbiamo subbata con tutta la cura possibile non per lavoro, ma perché sotto sotto ci tenevamo. Anche se oso dire che è il progetto animato di Sunshine!! è quasi oggettivamente peggiore del precedente, ce lo ricorderemo. Nel bene e nel male.

     

    Love Live! Sunshine!! 2 #13 ~ Il nostro splendore

    Cenerentola in Sol!


  • Harukana Receive – Episodio 01

    Beh, Naito sta aspettando animino la 4° stagione di una certa altra serie sulla pallavolo, quindi per passare il tempo ha voluto tradurre la versione estiva.

    In realtà è tutta una scusa per vedere tette e culi ma suonava bene.

    Staff:

    • Traduzione: Nighthawk
    • Typeset/Timing/Editing/Varie ed eventuali: Tadao Yokoshima
    • Encode: Cusy

    Harukana Receive 01 ~ Non c’è bisogno di assi

    Kira kira


  • Persona 5 the Animation – Episodio 12 & 13

    Io non cambierò.
    Non sarò macchiato dal desiderio.
    Dopotutto, riesco a vedere la speranza.
    Se mi perdo, mi porgeranno la mano. Se mi sbaglio, mi rimprovereranno.
    Loro sono il mio faro di speranza.
    Finché sarò al loro fianco, non avrò di che temere.

    Golden Kamui ritornerà in settimana, sta sera invece si inizia una nuova serie in collaborazione con Pantaloni Rossi.

    Persona 5 the Animation 12 ~ I found the place where I belong

    Persona 5 the Animation 13 ~ Dreams and Desires

    Two is megl’ che one